Sideris | FACILITAZIONE ORGANIZZATIVA: FORMAZIONE, SUPERVISIONE, CONSULENZA
30
page-template-default,page,page-id-30,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,qode-theme-ver-11.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

FACILITAZIONE ORGANIZZATIVA: FORMAZIONE, SUPERVISIONE, CONSULENZA

Il cambiamento, se si crea una buona facilitazione, è praticamente inarrestabile.

C. Rogers
Cosa è

La Facilitazione organizzativa comprende una serie di interventi a favore dello sviluppo e del cambiamento organizzativo. Tra questi la formazione, la supervisione e la consulenza organizzativa ricoprono un ruolo centrale.

La Facilitazione organizzativa non ha percorsi standardizzati e ripetitivi che possono essere descritti in una logica lineare, ma vanno studiati e progettati in base alle specificità delle caratteristiche delle organizzazioni.

Ogni intervento, indipendentemente dagli obiettivi specifici, ha come finalità un maggior benessere individuale.

Per ogni intervento di Facilitazione organizzativa predispongo un progetto di intervento chiaro e dettagliato comprensivo di finalità, obiettivi, tempi, contenuti, modalità di intervento, destinatari.

La formazione ha la propria centratura sull’apprendimento. In alcune occasioni le organizzazioni hanno la necessità che una o più persone, collocate in differenti punti dell’organizzazione, aumentino le loro conoscenze, abilità, competenze. In questo caso si struttura un intervento di formazione mirato al raggiungimento di quell’obiettivo.

La supervisione è vista come relazione d’aiuto in grado di attivare, attraverso uno sguardo esterno, le capacità di auto osservazione delle persone. La supervisione, essendo separata dall’azione che viene analizzata, permette di rivedere ciò che accaduto, di comprenderne i significati e di analizzare le emozioni che là si erano espresse. La supervisione permette di trarre consapevolezza e insegnamenti da quanto accaduto per farne tesoro per le situazioni che si presenteranno.

La consulenza organizzativa ha la propria centratura su fornire indicazioni, consigli e modelli in ordine alla struttura, alle funzioni, ai ruoli presenti nelle organizzazioni

I destinatari

Tutte le persone che compongono l’organizzazione, individualmente o in gruppo: dirigenti, responsabili, caposquadra, operatori, educatori, insegnanti, ecc. ma anche portatori di interesse: volontari, familiari, ecc.

Sede

Per il gruppo: spazi specifici o presso le organizzazioni

Per i colloqui: nel mio studio o presso le organizzazioni

La cultura organizzativa è un insieme coerente di assunti fondamentali che un dato gruppo ha inventato,

scoperto o sviluppato imparando ad affrontare i suoi problemi di adattamento esterno e di integrazione interna,

e che hanno funzionato abbastanza bene da poter essere considerati validi, e per ciò tali da poter essere insegnati ai nuovi membri

come il modo corretto di percepire, pensare e sentire in relazione a quei problemi.

E. Shein